giovedì 7 maggio 2015

W la coerenza !


[2.a] non ci sarà transizione di alcun tipo (violenta, non violenta, concordata, non concordata, democratica, autoritaria) senza il PD, per l'ovvio motivo che il PD esiste ed è lì come un macigno;
[2.b] non è pensabile tirarsi dietro il PD insultandolo

Alberto Bagnai, 12 aprile 2015


Sono veramente il male in tutta la sua squallida e disfunzionale mediocrità. Sono il cancro della nostra democrazia, una metastasi liberista

Alberto Bagnai, 7 maggio 2015

13 commenti:

  1. Non capisco dove stia l' incoerenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non la vedi? Ippolito, ma tu sei un caso da studiare! Un vero esemplare di piddino che ignora il "principio del terzo escluso"! Parliamone, ti va? Io sono curioso per natura: quando hai cominciato a sviluppare questa sindrome? Hai fatto il catechismo? La maestra ti metteva sui ceci? Hai creduto alla befana fino al giorno della cresima? Dimmi, fratello...;-)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Nulla di tutto ciò: la prima considerazione è un dato di fatto, la seconda una semplice descrizione.
      Non sono affermazioni confrontabili.

      P.s.come si toglie sto' maledetto correttore automatico.

      Elimina
    4. Qundi secondo la tua "mens piddina" (ahò.. se skerza eh?) il Bagnai avrebbe detto più o meno questo:

      «non ci sarà transizione di alcun tipo (violenta, non violenta, concordata, non concordata, democratica, autoritaria) senza un partito (il PD, che non è pensabile tirarsi dietro insultandolo) che è il male in tutta la sua squallida e disfunzionale mediocrità, il cancro della nostra democrazia, una metastasi liberista, per l'ovvio motivo che il PD esiste ed è lì come un macigno»

      E' giusta l'esegesi?

      Elimina
    5. " aveva l' occhio di vetro, la gamba di legno, la mano di gesso.... Ma a me mi piaceva lo stesso"

      Elimina
  2. Vedi Fiorenzo, Einstein e ancor di più la meccanica quantistica hanno sdoganato la controintuitività come una forma di genialità ed io sto cercando di adeguarmi. Sto cercando di farlo seguendo qualche blog e sopportando una giunta in cui un assessore sostiene che non bisogna differenziare troppo la raccolta dei rifiuti altrimenti si abbassa l' indice calorico della quota conferita all' inceneritore, o un altro che vuole fare la lotta alle zanzare con i droni. Questi assessori hanno i giorni contati.

    RispondiElimina
  3. L'incoerenzqa consiste nell'insultare pubblicamente (e dal mio punto di vista anche legittimamente) coloro con i quali si dice, sempre pubblicamente, che ci si dovrà alleare. Per carità, in politica si vede di tutto, ma direi che non è il massimo della furbizia. Non solo: quando qualcuno osava sul suo blog fare la medesima constatazione ("sono il vero cancro della democrazia, ecc. ecc."), Illo si infuriava, fino all'offesa gratuita e alla censura, perché IN QUEL MOMENTO aveva deciso che doveva parlare bene del Pd. Se non è disonestà intellettuale al limite del patologico questa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Ricordo l' attacco mediatico di Berlusconi alla Lega, mi pare nel '94 o giù di li, eppure alla fine si trovò un accordo che consentì al Berlusca di guidare parecchi governi proprio assieme alla Lega.In politica la coerenza nelle alleanze conta come il due di picche quando la briscola è a bastoni, devo anche ricordarvi la serena protezione di Renzo a Letta?

    RispondiElimina
  5. L' apparente incoerenza come la controintuitività in politica pagano più di quanto pensiate.

    RispondiElimina
  6. Grimaldi, la tua osservazioni era prevedibile e ha fondamento, però qui il Nostro di alleanze non ne può fare visto che non ha proprio nessun partito e nessun elettorato da "portare". Continuare a insultare il potere di cui si cerca di far parte, cambiando obiettivo dell'offesa ogni tre per due non mi pare una gran furbata. Del resto quanto il potere sia smanioso di cooptarlo ormai lo abbiamo visto tutti, tranne lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E qui non posso darti torto, è così.
      Poi magari domani accetta di proporsi come assessore regionale, l' animo umano è imprevedibile

      Elimina