domenica 13 settembre 2015

La vittoria di Pirro di Alberto Bagnai

Il successo che Coso ha ottenuto ai Macchianera Awards mi ha indotto a fare alcune considerazioni di carattere generale che ho pubblicato su Twitter:


Un dato preoccupante sul quale riflettere : hanno successo i siti (Grillo, Goofynomics, Fatto Quotidiano) che censurano le opinioni sgradite

Ancora un dato preoccupante sul quale riflettere: hanno successo i siti (Grillo, Goofynomics, Fatto Quotidiano) che informano a comodo loro per fare proselitismo.

Un altro dato preoccupante sul quale riflettere: hanno successo i siti (Grillo, Goofynomics, Fatto Quotidiano) dove si insulta e si dileggia chi non asseconda il Guru 

Ennesimo dato preoccupante sul quale riflettere: hanno successo i siti (Grillo, Goofynomics, Fatto Quotidiano) che incentivano faziosità e fanatismo.






Avevo preparato un altro tweet ma per ora non l'ho pubblicato su Twitter:


Ancora un dato preoccupante sul quale riflettere: hanno successo i siti (Grillo, Goofynomics, Fatto Quotidiano) che veicolano il qualunquismo ed il populismo anti-sistema che fa gli interessi della destra. 

Sono considerazioni che mettono in luce tutta l'ambiguità e la tossicità dell'impresa intellettuale di Coso, un'impresa che paradossalmente coglie un successo in un momento di estrema debolezza:

1) l'operazione Fassina è fallita miseramente (ricordate? Coso si era illuso che Fassina fosse in grado di scalzare Renzi e far diventare il PD un partito noeuro)

2) Coso non ha una seria proposta per uscire dall'€, lui stesso ha ammesso che non gli interessa più il quando ed il come, ormai si limita a vaticinare che il crollo dell'€ prima o poi avverrà, semmai gli interessa il dopo ( e per il dopo sappiamo già cosa ha proposto)

3) sul piano generale la Goofynomics è ormai fuori gioco, l'ha messa fuori gioco Coso in persona con un incredibile autogol 


Ecco perché, non avendo più nulla di serio da proporre, Coso ha cominciato ad occuparsi di migranti.

C'è chi ha osservato che quella della «sostituzione dei popoli europei» usata da Alberto Bagnai è una tipica formula-spauracchio della dx neonazista.



E' un'osservazione corretta? Sì, lo è ma Coso se ne frega:  lui vuole mantenere la visibilità ottenuta in questi anni ed è disposto a tutto, anche ad appoggiare la destra xenofoba e razzista, pur di mantenerla.

Questo è il prezzo del successo quando lo si vuole ottenere a qualunque costo:  si vincono i Macchianera Awards ma si perde la dignità.

31 commenti:

  1. Sei solo un rosicone, se volevi anche tu un telegatto potevi dirlo, ci saremmo organizzati.

    RispondiElimina
  2. La dignità, agli occhi di chi ragiona in termini di coerenza politica, l'ha persa dai tempi del Manifesto di solidarietà europea. Lo so che ai suoi nuovi followers manca la percezione di ciò che era la fronda anti euro del 2010/2011/2012, ragion per cui non possono avere la sensibilità necessaria per gustare il sapore di quel primo ribaltone, ma è tutto agli atti: i post (di cui ho fatto il backup, nun se sa mai, fino alla fine del 2013), sono lì a testimoniarlo, come pure i video. Certo, per capire i riposizionamenti ci vuole un orecchio fino capace di filtrare l'istrionismo del personaggio, ma alcuni di questi sono clamorosi. Vogliamo parlare della flebile presa di distanza rispetto alla proposta della flat-tax di Borghi? Dico: mica stiamo a parlare di pinzellacchere! Per molto meno ha fatto ferro e fuoco, invece con il Borghi mutànghero si stette.

    Il primo a pizzicarlo con il telesorcio in bocca fu Moreno Pasquinelli. Certo, ormai è una star dei fighetti borghesi, gli ultimi a capire cosa fosse l'euro e, ancora oggi, gli ultimi a capire dove va la storia, ma i fighetti borghesi sono il suo habitat (anche l'habitat di Yanez? - n.d.r.) e dunque è lì che si trova a suo agio. Poteva scegliere: frequentare l'intellighentzia popolare o andare a sfighettare alla festa del FQ. Ha scelto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiorenzo, hai ragione, Coso ha già perso gran parte della dignità in varie occasioni ma ora, IMHO, sta pestando nel mortaio quel poco che era rimasto.

      Elimina
    2. C'è un ulteriore elemento sul quale riflettere. Voi riuscite a immaginare, che so, un Renzi che dica "parlano di me perché sono rosiconi"? Ecco, il soggetto è riuscito a far passare tra la sua truppa l'idea che chiunque parli di lui (ovviamente in termini non adoranti) sia per ciò stesso uno che ròsica. E costoro riescono a passare con disinvoltura dal pensiero che il loro guru sia un importante personaggio pubblico (dunque legittimamente criticabile) a quello per cui si tratta di un privato seppur competente blogger contro il quale, nun se sa perché, si scatena la rabbia di pretesi "esclusi" dalla corte magnifica.

      Certe volte penso: quanto piacerebbe a Illo essere entrato nel dibattito dall'alto, invece che passando dal basso! Oggi non avrebbe le scarpe sporche di melma raccolta nella valle dei castori, la qual cosa lo rende, ahimè, "riconoscibile", dunque non affidabile, agli occhi di coloro che "in alto" ci sono sempre stati!

      Ditemi voi: sono troppo cattivo a pensare queste cose?

      Elimina
    3. Diciamo pure che il profeta la sua dignità non poteva perderla, dato che non l'ha mai avuta. Infatti salta da carro a carro cercando di stare sempre su quello dei vincitori. Nel '97 stava su quello dei pro euro, cercando anche li di ricavarsi la sua visibilità estremizzando i concetti a favore della moneta unica, al punto da professare il nomadismo dei lavoratori al seguito dello spostamento degli stabilimenti industriali verso i paesi più convenienti. Poi è saltato su quello anti-euro e su quello ha preteso di essere il dominatore assoluto, o meglio il suo vero e unico conducator.
      Allo scopo ha ritenuto che la sovraesposizione mediatica fosse il mezzo migliore per affermare le proprie velleità, il che in linea di principio non lo differenzia più di tanto da una regina delle televendite in stile Vanna Marchi, anche per l'evidente similitudine del prodotto propagandato. La Marchi dava numeri e bustine magiche insieme al Nascimiento, lui invece si comporta da chiromante che promette la redenzione futura alle vittime dell'euro arrampicandosi sulle loro spalle.
      Così nel momento in cui la rinuncia alla moneta unica arriva anche a livello ufficiale nella discussione politica, lui ha il maggior numero di seguaci ma a meno di ripensamenti dell'ultimo istante si ritrova estromesso dal giro che conta.
      Infatti si ritrova escluso dal gruppo dei partecipanti al convegno "Un piano B per l'euro" nel quale a cominciare da Scotti e Savona, passando per Galloni e Messora e finendo con Fassina e Capezzone ci sono tutti ma proprio tutti. Tranne lui.

      http://scenarieconomici.it/ecco-a-voi-la-locandina-ufficiale-per-il-convegno-del-3-ottobre-ed-un-simpatico-video/

      Trovo che sia un segnale di valenza molto concreta, a significare l'avvio della decadenza di un personaggio divenuto troppo ingombrante per qualsiasi ipotesi politica che voglia avere una sua credibilità e soprattutto una percorribilità.

      Elimina
    4. Può essere che non sia stato invitato a tale evento in quanto ha rotto i maroni a Rinaldi e Savona?

      Elimina
    5. Il più grande democratico del fronte no-euro, almeno a detta sua, ha percorso la parabola che infine lo ha condotto ai laceranti dubbi esistenziali che attanagliano da decenni la parte più consapevole e intellettualmente all'avanguardia dell'intellighenzia nazionale: "Mi si nota di più se vengo o se non vengo?"

      https://www.youtube.com/watch?v=yaiH2lGIvVw

      Elimina
    6. Aaaaarrrgh
      Commento dell' anno questo di Clack imho.

      Elimina
    7. Fiorenzo, non sei troppo cattivo a pensare queste cose.
      Siamo sicuri che Bagnai sia entrato nel dibattito "dal basso"?
      Mi ricollego al convegno di Scenari, di Rinaldi e Savona, quindi. Come ho già ipotizzato qui altre volte, Bagnai è stato "spinto" proprio da Rinaldi, che prima di lui, sulla scia dell'autorevole Savona, aveva affrontato la crisi dell'euro. La collaborazione forse non è proseguita come doveva, almeno dal punto di vista di Rinaldi: troppa forse la fretta di Bagnai, che voleva passare all'incasso della sua indiscutibile capacità divulgativa senza trattenere l'istintivo disprezzo pure per chi lo aveva aiutato. Ma nemmeno la fretta di Bagnai è stata premiata e intanto Rinaldi, Bombolo per Bagnai, si organizza senza di lui. Barra Caracciolo che pure è cosciente dell'autodistruttività del nostro, ora pare in tregua tattica, forse auspice Fassina, in attesa di momenti propizi.

      Elimina
  3. Dalle ferie è ritornato
    con idee molto concrete
    er ducetto a chi s'oppone
    il cappotto fa d'abete

    http://it.tinypic.com/r/2v9x9i1/8

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente il testo qui sopra è tratto dalla pagina FB Er Ducetto De Pescara

      Elimina
  4. Comunicazione di servizio

    Da notare l'intervista in politichese di Coso all' HP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grimaldi, la sua allusione è invereconda, si vergogni! Il prof. ha chiaramente specificato che egli è disponibile solo per un ruolo tecnico, econometrico, probabilmente connesso alla disponibilità del prestigioso modello di a/simmetrie sulle dinamiche macroeconomiche italiane successive all'uscita dell'Italia dall'euro, o della Germania, o allo smantellamento concordato, o all'espulsione dell'Italia, o allo scudetto del Frosinone. Chiedo formalmente a Yanez di espellerla da questo blog, o almeno di porla in quarantena.

      Elimina
    2. Ekkekkezzo, manco fossi un lebbroso.
      Secondo me invece deve continuare su questa strada: prima il telegatto del web, poi il Nobel per l' econometria, poi finalmente il leader politico e vincere le elezioni da solo.
      Nel frattempo avremo già la moneta unica universale.

      Elimina
    3. Lancio la mia proposta: Bagnai papa.

      Elimina
  5. Lasciami dire Yanez, che il tuo piddinismo è imbarazzante, essendo tipico del piddino accusare di qualunquismo e intolleranza gli avversari, come se il Pd non le praticasse altrettanto se non di più. Il FQ secondo te farebbe proselitismo? E allora Repubblica, che fa, catechismo? Che poi il blog di Grillo, che rappresenta il M5S, lo faccia, mi pare normale e legittimo. Gli insulti sul blog di Grillo comunque non li porta mica il titolare, come in Goofy, ma i commentatori: da' un'occhiata ai commenti su L'Unità e vedrai se i renziani non insultano. Insomma, questa ti è riuscita male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo dimostra che il tempo del dialogare civile è ormai trapassato (sempre ovviamente sia mai esistito, tale tempo).

      Elimina
    2. Scusa Pierre ma io ho fatto delle considerazioni di carattere generale sulla base dei risultati dei Macchianera Awards e non ho parlato solo di proselitismo ma anche di censura, di informazioni distorte ad arte e di tecniche comunicative aggressive che incentivano faziosità e fanatismo.

      Il fatto che Goofynomics, il blog di Grillo ed il FQ siano considerati siti attendibili sul piano della correttezza e della qualità delle informazioni è per me fonte di grande preoccupazione perché vuol dire che non si ha ben chiaro cosa significa informare correttamente e come dovrebbe svolgersi un confronto politico democratico.

      Tu mi stai dicendo che anche su Repubblica e sull'Unità i commenti sgraditi vengono censurati, che le informazioni vengono distorte ad arte e che vengono usate tecniche comunicative aggressive che incentivano faziosità e fanatismo?

      Te lo chiedo perché leggo di sfuggita la Repubblica online ma non seguo i commenti e non leggo nemmeno l'Unità, quindi certe dinamiche mi possono sfuggire.

      Elimina
    3. Se è per questo il livello di Tuttosport e GazzaCommunity non è che sia meglio

      Elimina
  6. Risposte
    1. Certo che si.
      In data 16 agosto 2015 sulla pagina FB Er Ducetto De Pescara è stato pubblicato il testo seguente:

      Nella valle dei castori
      il seguace va in vacanza
      er ducetto benedice
      e il conto in banca pia sostanza

      corredato dalla foto dell'ingresso dell'ormai notissima valle, effettivamente suggestiva.
      Chiunque sia interessato può ammirarla sulla predetta pagina, all'indirizzo

      https://www.facebook.com/Er-Ducetto-De-Pescara-767844586664337/timeline/

      Elimina
  7. Dalla pagina FB Er Ducetto De Pescara:

    Quest'estate ha fatto caldo
    e er ducetto s'è stranito
    gli devi dar sempre ragione
    ché di senno è fuoruscito

    http://it.tinypic.com/r/v5wubr/8

    RispondiElimina
  8. Dalla pagina FB Er Ducetto De Pescara:
    Se la critica non regge
    e la classe non è crusca
    er ducetto vi risponde
    con le tesi del berlusca

    https://www.facebook.com/Er-Ducetto-De-Pescara-767844586664337/timeline/

    RispondiElimina
  9. Ho visto per caso la intervista di Fraioli a Moreno Pasquinelli sulla Siria. Gran giornalismo. Fraioli riesce ad appartare il suo ego e fa solo quelle poche domande e osservazioni necessarie. Secondo me dovrebbe continuare con le intervistare. Mi sono ricreduta sul suo conto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande persona, di immensa intelligenza e cultura il Fraioli, ed anche tanta umanità.

      Elimina
  10. Io personalmente sono stato bannato a vita sul Fatto Quotidiano ( sarebbe meglio definirlo "Disastro Quotidiano" visto il suo sensazionalismo su tutto ciò che è negativo!! ) perchè in un blog che un gay tiene sul FQ, su un suo articolo in cui difendeva a spada tratta il matrimonio omosessuale da poco approvato in USA, mi sono permesso di scrivere tre post dove riportando dei fatti ( non opinioni) dimostravo che si trattava di un'americanata dettata dalla potente lobby LGBT nata in USA e quando poi una lesbica scrisse un post dove definiva chiunque fosse contrario al matrimonio omosessuale un cerebroleso e allora da etero al 100% quale sono mi ero rotto le palle perchè dopo tanta fatica a scrivere quei tre post in cui portavo dei fatti e ragionamenti ben precisi ( così come altra gente ) e arrivava sta lesbicona e offendeva gratuitamente tutti coloro che erano contrari ai matrimoni LGBT e allora appunto le risposi con una battuta in due parole del tipo: "Ma vai a fare la lesbica talebana da un'altra parte", e appunto come dicevo sono stato bannato a vita!!

    Cordiali saluti.

    Fabrice

    RispondiElimina
  11. Invece nel Blog di Alberto Bagnai, mi era capitato di non essere pubblicato per due volte, la prima volta ho lasciato perdere perchè gli ho dato la buona fede che il mio post con il quale gli rispondevo a una sua battuta a un precedente mio post era troppo lungo e un pò fuori tema, la seconda volta che non ha pubblicato un mio post già per metà ho notato una certa sua chiara mala fede, la terza volta che non mi ha pubblicato ( è capitato circa due giorni fà ) ho notato la sua totale malafede!!

    Praticamente è avvenuto questo:

    1) Bagnai pubblica il seguente articolo:

    http://goofynomics.blogspot.it/2016/06/renxit-perche-non-votare-pd-per-ora.html

    A un lettore che finisce il suo post con il seguente PS:

    "Ps: io ho una certa fiducia negli “ortotteri” del M5S. Perché non dovrei averne?"

    Bagnai risponde subito con il seguente post:

    "Scusa: sugli ortotteri. Anch'io ho piena fuducia nel fatto che svolgeranno bene il compito assegnato loro. Da chi?"

    Siccome i 5 stelle sono, a suo dire, "il piano B del grande capitale" secondo il quale il M5S non metterà mai in discussione l'euro e se andrà al governo farà solo fumo populista e allora mi sono permesso di scrivergli un post in cui segnalavo che le cose non stavano esattamente come diceva lui e il mio post iniziava segnalando un'intervista di Luigi Di Maio al Financial Times del 29 dicembre 2015 ( non un secolo fà!! ) in cui Luigi Di Maio diceva chiaramente che il M5S è totalmente contro questo euro, ecco l'inizio del mio post che gli ho scritto:

    @Prof. Bagnai

    1) The Five Star Movement’s platform has been based on a few key pillars that have drawn supporters from both the right and the left: opposition to corruption, environmentalism, and a referendum on euro membership, which Mr Di Maio blames for many of Italy’s economic woes.

    “The real failure of monetary union is to think that countries in the south should travel at the same speed as the ones in the north,” he says.

    Fonte: "Italy’s Five Star Movement wants to be taken seriously", December 29, 2015.

    http://www.ft.com/intl/cms/s/0/45c62a88-99d9-11e5-9228-87e603d47bdc.html#axzz4C1uFjbeS

    poi il mio post proseguiva con altri due punti ( in totale erano tre punti ) in cui facevo collegamenti logici di una certa importanza, risultato?

    Ha censurato il mio post in modo chiaro e netto perchè la seconda volta che l'ho riscritto meglio lo ha pure censurato!!

    Ma poi basta un esempio su tutti, eccolo:

    si definisce di sinistra ma non vuole che la gente possa esprimere il suo voto su “Euro Si – Euro No” e quindi è totalmente contrario a un referendum sull’uscita dell’euro!! Secondo lui, un’uscita dell’Italia dall’euro deve essere calata solo dall’alto!!

    Insomma un accusatore delle elite europee che poi è il primo a comportarsi in modo elitario!!

    Qui invece come Bagnai ha mandato a quel paese quelli del social network "Decrescita Felice", eccolo

    http://www.decrescita.com/news/in-risposta-ad-alberto-bagnai-2/

    ( nella sezione post, alla fine, firmato come "Fabrice", c'è il mio commento dove spiego le vere ragioni per le quali Bagnai li ha snobbati in quel modo!! )

    Comunque, grazie mille del vostro prezioso lavoro perchè se uno come Bagnai si erge a capopolo ma non ha qualità di leader ( contraddittorio e arrogante!! ) e allora è più che giusto che ci sia qualcuno che gli da qualche mazzata come si deve!!

    Buon lavoro e un caro saluto!

    Fabrice

    RispondiElimina
  12. Curiosità:

    Bagnai è ebreo? O per caso sua moglie è ebrea? Oppure uno dei suoi genitori era ebreo ma lui seppur di origine ebraica non professa la religione ebraica e non si sente di essere per metà di razza ebraica? Oppure è solo filo Israele senza avere alcuna radice ebraica? Oppure non è per niente filo Israele ma siccome vuole fare carriera e allora su un argomento spinoso Israle-Palestina e sull'argomento influenze reciproche USA-Israele preferisce stare sempre muto come un pesce?

    Fateci sapere!

    Cordiali saluti.

    Fabrice





    RispondiElimina